Storia di Capitanata

Sabato, Ottobre 19, 2019

Please wait while JT SlideShow is loading images...
Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)Premio Capitanata 2018 (Ottava Edizione)
Venerdì, 05 Aprile 2019 12:51

I CADUTI NELLA GRANDE GUERRA IN UN INCONTRO CON IL CRD STORIA CAPITANATA

I CADUTI NELLA GRANDE GUERRA IN UN INCONTRO CON IL CRD STORIA CAPITANATA MONUMENTO AI CADUTI IN PIAZZA ALLEGATO

Si terrà martedì 9 aprile 2019 la prossima conferenza con il Centro di ricerca e documentazione – Storia Capitanata. L’incontro, che avrà luogo alle ore 18.30 presso la Biblioteca comunale “Minuziano” di San Severo, in largo Sanità, è dedicato ai Caduti di San Severo morti nella Grande Guerra. Dopo i saluti istituzionali, interverranno Dina Orsi, vice presidente del Crd, e Giuseppe Clemente, presidente del Crd.
Era il 30 settembre 1923 e non era ancora trascorso un anno da quando il Fascismo, dopo la marcia su Roma, aveva raggiunto il potere. Cessato il conflitto mondiale, l’amministrazione comunale di San Severo volle erigere, in una delle piazze principali della città, quale piazza Allegato, un maestoso monumento bronzeo, opera dello scultore napoletano Amleto Cataldi, a ricordo e in onore di coloro i quali donarono la propria vita alla Patria. Il monumento fu scoperto al suono della Marcia Reale e la musica venne quasi superata dal pianto dirotto di chi aveva perso un proprio caro e dalle grida di ammirazione di tutti per la bellezza dell’opera.
La conferenza sarà una full immersion nel periodo in cui San Severo e la sua popolazione affrontava e viveva il conflitto tra la povertà e il dolore di chi perdeva i propri cari al fronte. San Severo, dopo otto anni, chiuse una lunga e dolorosa parentesi della sua storia iniziata il 24 maggio 1915 con la partenza per il fronte di tanti giovani. Al di là delle passioni politiche, la popolazione aveva inteso con la costruzione del monumento di onorare i suoi Caduti e di esprimere tutta la sua umana solidarietà nei confronti di chi aveva perso i propri cari. Aveva voluto dare inizio al culto della memoria che non solo rispettasse i sentimenti e il dolore di tanti suoi figli, ma che suscitasse anche nella gente un vivo senso di cittadinanza e di solidarietà. Era questa una pagina di storia locale, di quelle che andavano recuperare, un episodio di storia minore, o, come dicono gli storici, di microstoria, che trova però la sua grande cornice in un evento epocale come la Grande Guerra.
A tutti i presenti il Crd donerà una copia del volume “I Caduti di San Severo nella Grande Guerra” scritto da Giuseppe Clemente (Cdp Service Edizioni) in cui viene raccontata la storia di questi nostri concittadini, ben 360, che sono caduti durante la prima guerra mondiale. La conferenza è organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Città di San Severo.

Sondaggio

Che ruolo ha la Storia nella vostra vita?

Chi è Online

 8 visitatori online